Nell’articolo Qual è la migliore carta di pagamento per i viaggi all’estero? abbiamo visto che la soluzione più sicura in viaggio è la carta di credito.

Oltre alla sicurezza, questo strumento è l’unico globalmente accettato senza problemi, per qualsiasi tipo di servizio. Scopriamo come scegliere la carta di credito da viaggio.

Quali sono i vantaggi delle carte di credito in viaggio?

La carta di credito viene accettata ovunque, diversamente da bancomat e prepagate.


Soprattutto se si viaggia fuori Europa, con questo tipo di carta potremo noleggiare auto e fare check-in in hotel senza alcun ostacolo. Sono tante le strutture alberghiere che richiedono una carta di credito a garanzia della permanenza, e molto più pignoli (per chiare ragioni) sono gli autonoleggio.

carte credito viaggio

Tra gli altri vantaggi non è da sottovalutare la possibilità di spesa elevata in caso di emergenza. Con la carta di credito le spese vengono anticipate dal circuito, e non prelevate subito dal nostro conto in banca.

Questo aspetto è di fondamentale importanza per chi viaggia in paesi lontani. Se dovesse presentarsi un episodio inatteso che rende necessarie spese non previste (ad esempio un’emergenza medica o eventi simili), con la carta di credito potremo pagare qualsiasi conto, anche se in quel momento non abbiamo abbastanza fondi sul conto in banca.

Cose da sapere sulle carte di credito

Se sono così sicure e garantiscono la copertura delle spese anche in caso di emergenza, perché non tutti hanno la carta di credito?

Innanzitutto, la carta di credito non è gratuita. C’è un canone mensile o annuo da pagare, e ciò fa storcere il naso a diverse persone vista la presenza di prodotti gratuiti, come lo sono alcune carte prepagate.

In realtà il loro costo è diminuito negli ultimi anni e alcune banche le propongono a poche decine di euro all’anno.

Ancor più importante del costo è il rilascio della carta, per nulla scontanto.

Come spiegato prima, con questo strumento si spendono sostanzialmente soldi altrui, da restituire il mese successivo. Chi emette le carte di credito vuole avere la certezza che il cliente sia in grado di restituire il denaro anticipato, quindi effettua una serie di controlli sulla situazione finanziaria del richiedente.

Se hai un mutuo e altre richieste di credito, ti sarà concessa solo se hai alle spalle un reddito che possa essere di garanzia.

Quale carta scegliere?

Se non abbiamo altre carte di credito, meglio scegliere uno dei circuiti più usati al mondo: Visa e MasterCard. Queste garantiscono che la nostra carta venga accettata ovunque, diversamente da circuiti famosi ma di fatto meno usati, come American Express e Diners.

Il costo della carta è importante, ma lo sono altrettanto i servizi inclusi. Se una carta è gratuita o costa pochi euro all’anno ma non offre nessun servizio aggiuntivo, non è detto che vi sia un reale risparmio.

Chi viaggia più di una volta all’anno, infatti, potrebbe voler sottoscrivere un’assicurazione da viaggio, così che siano rimborsate le spese in caso di emegenza medica, legale o per eventuali disagi creati dalle compagnie aeree. Alcune carte costano di più ma includono una polizza; in tal caso non dovremo spendere denaro per un’assicurazione aggiuntiva.

Quando andiamo in banca per chiedere una carta di credito, oltre al costo annuo chiediamo quali servizi include. Solo così potremo capire realmente se è conveniente o meno.