Se in un viaggio cercate la cucina tipica, questa meravigliosa città della Louisiana, negli Stati Uniti, fa proprio al caso vostro.

Tante sono le specialità locali e sentirete sicuramente parlare di piatti cajun e creoli. Tutti sono speziati e molto saporiti. In questo articolo vediamo cosa mangiare a New Orleans!

Stufati e zuppe

crawfish etouffee

Immaginiamo un tour culinario di queste specialità iniziando dal Gumbo, uno stufato di carne o molluschi con verdure ed erbe aromatiche accompagnate dall’immancabile riso.

Il Crawfish Étouffée è uno stufato di coda di gamberetto d’acqua dolce servito sopra al riso. Il secondo è una combinazione di gusti europei, africani, caraibici e nativo-americani con prevalenza di riso, spezie locali e pesce della zona.

Il Jambalaya è una zuppa con carne, verdure e riso.

Boudin e salsicce

boudin cosa mangiare a new orleans

Il Boudin è una salsiccia ripiena di riso, verdure ed erbe aromatiche.

A volte nel Gumbo e nel Jambalaya viene utilizzata l’Anduille, una salsiccia affumicata fatta con carne di maiale e condita con spezie.

Se leggete qualche ricetta potrete trovare la dicitura Holy Trinity usata per molti piatti cajun e creoli. Consiste in un mix di cipolle, sedano, peperone ed okra (una verdura verde di forma allungata).

Sandwich e panini

po boy sandwich cosa mangiare a new orleans

Il Po’ Boy è una baguette solitamente farcita con roast beef o pesce fritto (ad esempio gamberetti, granchio o ostriche).

Di origine italiana la Muffuletta è un panino al sesamo con giardiniera, salumi, formaggio, origano e aglio.

Pesce e molluschi

pesce molluschi new orleans

Se amate il pesce, New Orleans è il luogo giusto per farne incetta. Qui arriva direttamente dal Golfo del Messico o dalle zone limitrofe: ostriche, granchio, trota, pesce gatto, gamberi e gamberetti d’acqua dolce vengono serviti in abbondanza nei ristoranti tradizionali della città.

Dolci

banana foster cosa mangiare a new orleans

Non tralasciate i dolci e magari fate una bella passeggiata per smaltirli! Il Bananas Foster è un dessert con banane tagliate orizzontalmente e disposte a cerchio con gelato alla vaniglia al centro, il tutto ricoperto da una salsa a base di zucchero di canna, burro, cannella, rum scuro e liquore alla banana.

Può essere guarnito con panna montata e noci. Assaggiate anche le Pralines, biscotti guarniti con zucchero di canna, noci pecan, latte ed estratto di vaniglia.

Il Beignet è una frittella con spolveratura di zucchero a velo che mi ha ricordato le “chiacchiere” di Carnevale.

Una panoramica sui ristoranti

Naturalmente ogni famiglia, negozio e ristorante ha le sue ricette tradizionali. C’è chi dice di servire quelle originali o le migliori. Comunque sia, troverete cibi che soddisfano ogni palato senza tralasciare anche classiche pietanze made in USA come hot dog, cheeseburger, steak, french fries, donut, pancake, waffle o le “italiane per eccellenza” come pasta e pizza.

Il French Quarter è la zona più popolare per provare la cucina locale, ma non sono da meno i quartieri di Garden District ed Uptown per assaporare anche cucina americana ed etnica.

Nelle zone del Central Business District e di Warehouse si trovano molti ristornati raffinati. Qui potete apprezzare il meglio della cucina locale unita ad ingredienti di stagione presso The Grill Room at the Windsor Court Hotel, un ristorante raffinato segnalato anche dalla rivista Forbes. Provate i suoi piatti anche durante il Jazz Brunch del week-end.

La cucina contemporanea creola si può apprezzare al Restaurant August in un edificio del 19° secolo impreziosito da ricchi dettagli architettonici. Nel Garden District è molto quotato il Commander’s Place che unisce piatti creoli alla cucina moderna, il tutto con l’utilizzo di cibi locali che esaltano i sapori.

Nel French Quarter è da apprezzare la cucina raffinata del ristorante Brennan’s che serve piatti creoli uniti a creazioni più contemporanee.

Presso il French Market dal 1862 sono da provare il caffè e i beignet di Cafe’ du Monde, una rinomata caffetteria open air aperta 24 ore, ma si trovano anche altri punti di ristoro che permettono di spaziare fra tante tipologie di pietanze.

Potrebbe interessarti
Cosa visitare a New Orleans