Guida ai migliori quartieri di Londra

Londra presenta numerosi quartieri, tutti con stili e caratteristiche diverse. In questo articolo ti guideremo nella scelta dei migliori da visitare.

Le aree sono facilmente raggiungibili utilizzando i mezzi di trasporto cittadini, come la famosa metropolitana soprannominata Tube, le linee di autobus ed i peculiari taxi londinesi.


Sommario

Mayfair
Shoreditch
Chelsea
Greenwich
Southwark
Brixton

Mayfair

Mayfair è la zona più lussuosa della capitale britannica. Qui sono presenti numerosi hotel a cinque stelle e case in affitto a prezzi esorbitanti. È situata tra Hyde Park e West End.

Durante la giornata ci si può dedicare allo shopping d’alta moda per le sue strade, lungo le quali si troveranno negozi che confezionano abiti su misura. Se il budget di viaggio è basso, meglio ammirare le vetrine da fuori e godersi l’atmosfera raffinata.

Sono inoltre presenti inoltre numerose gallerie d’arte indipendenti e di sera si può trascorrere del tempo in club eleganti ed enoteche rinomate.

Shoreditch

Shoreditch è l’area in cui vi è la maggiore concentrazione di attività legate al vintage, con bar dal carattere hipster.

Lungo le sue vie è possibile apprezzare numerose opere di street art e vecchi magazzini industriali trasformati in locali ricreativi. Old Street è famosa perché ospita numerose startup tecnologiche e dunque attrae professionisti da tutto il mondo, tanto da essere denominata Silicon Roundabout.

Nel fine settimana il mercato di Spitalfields si affolla di peculiari bancarelle che vendono vestiti, opere d’artigianato e cibo di strada. È uno dei quartieri in forte crescita nelle tendenze di viaggio ed entra a pieno titolo tra i migliori quartieri di Londra da visitare.

Chelsea

Chelsea è un quartiere rinomato che si affaccia sulle sponde del Tamigi, diviso tra il carattere urban e quello residenziale. Quest’ultimo è segnato dalla presenza di ville dal valore di svariati milioni sterline.

King’s Road è l’arteria principale ed è costellata di negozi di fascia alta, caffè e ristoranti. Qui sono presenti dei luoghi monumentali come la Saatchi Gallery e lo Stamford Bridge, tempio calcistico dell’omonima squadra di calcio.

Ogni anno, nel mese di maggio, è in questo quartiere che si tiene il Chelsea Flower Show.

Greenwich

Il quartiere di Greenwich è uno dei pochi paradisi naturalistici della città di Londra, con molte aree dedicate al verde che permettono di scappare per qualche ora dalla vita frenetica della capitale.

Deve la grande notorietà alla sua posizione è situato infatti esattamente alla longitudine 0° e perciò funge da punto di riferimento: il famoso meridiano di Greenwich. Ospita anche l’omonimo osservatorio.

Il centro storico è stato dichiarato patrimonio dell’umanità dall’UNESCO e Greenwich Park veniva storicamente usato come campo di caccia da Enrico VIII.

Qui è presente un mercato coperto ricco di bancarelle che vendono oggetti d’antiquariato, arte, artigianato e cibo. Visitando la parte più alta del quartiere, in collina, si gode di una posizione privilegiata sullo skyline londinese.

Southwark

Southwark, situato a sud del Tamigi, ospita strutture di primo rilievo culturale come il museo d’arte Tate Modern e lo Shakespeare’s Globe Theatre.

In questa zona si trovano il Borough Market, che attrae visitatori da tutto il mondo, ed il mercato di strada di Maltby, caratterizzato da buon cibo in una via in stile ferroviario.

Ci sono numerosi spunti culturali e particolarità architettoniche, come la stretta vicinanza tra la cattedrale di Southwark in stile classico ed il futuristico Shard, l’edificio più alto di Londra.

Brixton

Brixton è la zona più dinamica ed eterogenea della capitale britannica.

Il suo storico mercato coperto ospita numerosi street food, boutique caratteristiche e ristoranti che offrono cucina etnica tipica di numerose nazioni diverse.

Sono presenti inoltre i migliori pub, tantissimi bar e ristoranti alla moda, sale cinematografiche dedicate al cinema d’autore.