Lucchetto per bagagli: usarlo o non usarlo? Quale scegliere?

Solo negli Stati Uniti ogni anno vengono denunciati oltre 8.000 furti di oggetti di conservati all’interno del proprio bagaglio.

Questi episodi si verificano soprattutto in aeroporto, quando non si ha altra scelta che affidare le valigie alla compagnia aerea.

In molti si chiedono se sia opportuno utilizzare un lucchetto per bagagli. In questo articolo cerchiamo di spiegare brevemente vantaggi e svantaggi del suo uso.


I vantaggi dei lucchetti

Il lucchetto per bagagli può essere utile per evitare incidenti dovuti all’apertura casuale della cerniera.

Se è di scarsa qualità o semplicemente è un po’ datato, uno dei rischi è che durante il trasporto la cerniera possa gradualmente allentarsi. In questo caso, anche se non abbiamo oggetti di valore al suo interno, con un lucchetto eliminiamo un timore che in fondo colpisce tutti.

Parliamo soprattutto dei bagagli in stiva, spostati e trascinati dagli operai senza alcuna premura. Non è un caso se negli aeroporti offrono il servizio (a pagamento) di imballaggio.

Chi è costretto a trasportare un bagaglio in stiva può dunque scegliere tra il suddetto servizio e un buon lucchetto che garantisce la tenuta della cerniera.

Travel Buddy, Lucchetti per i bagagli, 4 cifre combinazione, TSA, Nero, Confezione da 2

Price: EUR 12,99

(0 customer reviews)

2 used & new available from EUR 11,65

Se il bagaglio comunica esperienza di viaggio (dunque consapevolezza dei rischi) sarà meno attraente agli occhi dei malintenzionati.

I limiti dei lucchetti

La verità è che il lucchetto non elimina il rischio di furto. Aprirne uno è relativamente semplice: basta guardare uno dei tanti video tutorial che mostrano come si possa portare a termine il lavoro con una penna.

Il lato positivo è che riesce a dissuadere i “ladri improvvisati”, ossia quelli che – trovandosi di fronte ad un bagaglio incustodito e lontano da occhi indiscreti – pur non essendo “del mestiere” decidono di dare una sbirciatina. In questo caso, la presenza del lucchetto riesce a tenerli lontani.

Il consiglio generale è di non conservare mai oggetti di valore all’interno del bagaglio da portare in stiva ma, al contrario, tenerli nella borsa o nello zaino, oppure nel bagagli che resta con noi in cabina.

Il lucchetto TSA

Se avete già cercato una soluzione per proteggere il vostro bagaglio è molto probabile che abbiate incontrato il lucchetto TSA.

TSA è l’acronimo di Transportation Security Administration, l’agenzia americana che si occupa dei controlli di sicurezza nel settore dei trasporti negli Stati Uniti.

Inutile dire che il loro lavoro diventa piuttosto invadente quando si trovano di fronte a cittadini non statunitensi e quanto trasportano.

Avete deciso di acquistare un lucchetto per bagagli? Se viaggiate verso gli Stati Uniti o all’interno dello stesso paese, sappiate che il lucchetto TSA è l’unico modo per evitare che gli agenti vi distruggano il bagaglio.

Gli agenti TSA hanno una chiave universale che consente di aprire questa particolare tipologia di lucchetti.

In tal modo potranno eseguire controlli più approfonditi senza rompere il lucchetto o nel peggiore dei casi la zip del bagaglio. Gli agenti hanno la possibilità di aprire con la loro chiave universale e richiudere senza creare danni. Amici come prima.

Le alternative ai lucchetti

Il metodo più popolare per proteggere la valigia da mandare in stiva – oltre che da intrusioni esterne anche da eventuali lesioni delle superfici – è il cellophane. Quasi tutti gli aeroporti mettono a disposizione un servizio di “impacchettamento” del bagaglio: un’addetto lo posiziona su una pedana rotante e in pochi secondi sarà praticamente sigillata.

Per quanto riguarda il bagaglio a mano, il lucchetto rimane l’opzione più praticabile.

Se hai già una valigia puoi risolvere con una piccola spesa, mentre se devi acquistare un nuovo bagaglio ti consigliamo di sceglierne uno con lucchetto TSA integrato.