La classe Premium Economy è nata per far fronte alle richieste di maggiore comfort di chi viaggia solitamente in Economy, non può permettersi la Business Class ma è disposto a spendere di più in cambio di comodità e qualche servizio extra.

Scopriamo cos’è esattamente la Premium Economy ma, soprattutto, cerchiamo di capire se ne vale davvero la pena.

Cos’è la Premium Economy?

Si tratta di una nuova classe adottata dalle compagnie aeree (ma non da quelle low-cost) per offrire ai viaggiatori un servizio che attinge alcuni aspetti dalla Business Class, altri dalla Economy. In altre parole, è l’anello di congiunzione tra le due categorie.


I posti di questa classe sono generalmente collocati nella zona anteriore dell’Economy (le prime file). I sedili sono più larghi rispetto a quelli della classe inferiore, ma decisamente meno comodi dei posti in Business.

alitalia premium economy classe

Classe Premium Economy di Alitalia. Foto: Alitalia

Alcune compagnie aeree offrono ai viaggiatori Premium Economy servizi aggiuntivi (amenities) sulla scia della classe superiore, ma comunque non paragonabili a alla Business. Altre società invece offrono solo un sedile più confortevole.

Tra i servizi extra possono esservi drink premium, check-in con priorità, priorità di imbarco, bagaglio in stiva incluso e così via.

premium economy air france

Classe Premium Economy di Air France. Foto: Air France

Ricordiamo che ogni azienda offre servizi diversi, dunque alla prenotazione è necessario controllare sulla pagina ufficiale della compagnia per scoprire cosa è incluso nel biglietto Premium Economy.

Quali compagnie aeree offrono la classe intermedia?

Nonostante questa (relativamente) nuova classe si stia diffondendo, non tutte le compagnie aeree la mettono a disposizione.

Non la troveremo sui voli low cost, la cui caratteristica è quella di sfruttare al massimo gli spazi a discapito del comfort. Se viaggiamo con Ryanair, easyJet, Wizz Air e simili non possiamo fare altro che rassegnarci.

Inoltre, questa categoria di servizio è disponibile solo sui voli a lungo raggio.

Tra le maggiori compagnie operative in Europa con offerta Premium Economy compaiono Alitalia, Air France, British Airways, Lufthansa. Nel resto del mondo sono Delta, Virgin Atlantic, Qantas, Japan Airlines e China Airlines a dare questa possibilità.

Servizi
Premium Economy
Bagaglio da stiva
Check-in dedicato
Imbarco prioritario
Display più grande
Sedile più confortevole
Wifi e Live News
Cabina dedicata
Kit di benventuto
Kit notte
Ristorazione
Vini selezionati

Di solito sono quelli riportati in tabella i servizi extra che ritroviamo nella classe in esame.

Ogni compagnia adotta una politica diversa e, in alcuni casi, potrebbe offrire solo il minimo indispensabile (sedile, bagaglio). Si consiglia di verificare quali sono i servizi inclusi sul sito ufficiale della compagnia aerea prima di prenotare il biglietto.

Ne vale la pena?

Veniamo ora all’argomento forse più interessante, cioè il costo del biglietto. Prima di definire questa classe come “la Business dei poveri” dovremmo dare un’occhiata ai prezzi.

Caso pratico
Volo A/R Roma-New York
Economy (E): 350 €
Premium Economy (PE): 600 €
Business (B): 1100 €
Differenza E / PE: +58%
Differenza PE / B: +54%

In questo caso siamo stati abbastanza “fortunati” da trovare un aumento contenuto (se così si può definire). Talvolta il prezzo della PE può perfino raddoppiare rispetto a quello dell’Economy.

Per poter valutare la convenienza della PE è strettamente necessario conoscere tutti i comfort e i servizi offerti dalla compagnia aerea che abbiamo scelto.

Se mette a disposizione un sedile più largo di 1-2 centimetri e nulla più, possiamo dire con certezza che non ne vale la pena. Se invece avremo a disposizione un sedile ben più comodo, che ci permette di scendere dall’aereo più rilassati e riposati dopo un lungo viaggio, allora sta a noi (e al nostro budget) valutare l’opportunità.

A dirla tutta, sembra una soluzione rivolta più ai viaggiatori Business che vogliono contenere le spese. Chi viaggia in Economy difficilmente sarà disposto a pagare queste cifre per un un drink e un poggiatesta più morbido.