Sydney è la città più famosa dell’Australia, tanto da essere confusa per la sua capitale. Si trova nel New South Wales ed ha oltre 5 milioni di abitanti.

Particolarmente amata dai surfisti, anche i viaggiatori gastronomici avranno il loro buon motivo per visitarla. La sua cucina è eterogenea, con piatti che richiamano la tradizione britannica, ingredienti autoctoni e contaminazioni esotiche. Scopriamo cosa mangiare a Sydney!

Zuppa di zucca

Foto di congerdesign|Pixabay

La zuppa di zucca (pumpkin soup) di Sydney è una specialità da dover provare assolutamente.

Si tratta di un primo piatto aromatizzato dalla presenza di ingredienti e oli molto particolari. Tra questi vi sono l’olio di macadamia e la noce di macadamia, a cui viene aggiunto yogurt e altri elementi aromatici.

Nonostante sia la zucca l’ingrediente principale, quello che rende gustosa questa zuppa è proprio una pianta tipicamente australiana: la macadamia. Questa cresce anche in Indonesia, anche se in Australia è molto usata in diversi piatti.

A Sydney, il costo medio di una zuppa di zucca si aggira intorno ai 10 euro.

Carne di canguro

Foto di Eric in SF|WikiCommons

Sembrerà strano ma a Sydney è permesso mangiare la carne dell’animale simbolo dell’Australia: il canguro.

Questa può essere cotta alla griglia, in umido, ci si possono ricavare salsicce, polpette e diversi tagli. Solitamente, molti abitanti del posto la gustano accompagnandola con funghi.

I piatti in cui può comparire sono davvero tanti. Il commercio della carne di canguro fu legalizzato solo nel 1980 e oggi viene consumata in diversi paesi del globo. La sua particolarità è quella di essere povera di grassi ma molto ricca di proteine.

Kangaroo pie e meat pie

Foto di Lvova|WikiCommons

Nonostante il nome del piatto (kangaroo pie), la cui traduzione sarebbe “pasticcio di canguro”, in realtà l’ingrediente principale non è la carne di questo animale bensì il merluzzo.

Quest’ultimo è accompagnato da cipolle e cetrioli, e il tutto è avvolto da salsa al cheddar e da una sottile pasta sfoglia. La denominazione non è però casuale, perché la forma tradizionale “a sacco” richiama vagamente quella del canguro.

Ugualmente tradizionali sono le varie meat pies, cioè i pasticci di carne. Non ci si dovrà recare al ristorante per gustarle, dato che possono essere acquistate al supermercato. Simile alla kangaroo pie, anche la meat pie prevede una sfoglia di pasta ripiena con un composto alla carne.

Oltre all’ingrediente principale (carne di vari tipi), al suo interno si possono trovare funghi, pomodoro, cipolle, formaggio.

Witchetty grubs

Questa ricetta è solo per coloro che hanno un palato molto resistente e anche tanto coraggio (non a caso tralasciamo l’immagine del “piatto”). Si tratta di insetti che vivono all’interno delle radici di alcune acacie tipiche dell’Australia.

Precisamente, sono larve e prima di essere mangiate vengono cotte sul fuoco, abbrustolite. In più, molti ristoranti le servono ricoperte di burro di arachidi, anche se chi le ha assaggiate ha dichiarato che il loro sapore è proprio quello delle noccioline.

È un alimento tipico… ma siete pronti ad assaggiarlo?

Coda di bue brasata

A Sydney molti abitanti del posto consigliano di assaggiare la braised oxtail, cioè la coda di bue cotta nella birra oppure nel pomodoro.

Una ricetta particolare per il suo gusto intenso e il suo prezzo può aggirarsi intorno ai 12 euro. È difficile trovare a Sydney un ristorante tradizionale che non includa questo piatto nel suo menù.

Fish and chips

Foto di kariwil|Pixabay

Questo piatto è diffuso in tutto il territorio del New South Wales ed è tipico – come ben saprete – non solo dell’Australia ma anche dell’Inghilterra.

Le varianti australiane però, sono più sfiziose e particolari. Quasi sempre i turisti si trovano in difficoltà per la scelta: sono tanti i piatti in cui compaiono fish and chips con aromi e gusti diversi.

Nella città australiana si può assaporare un buon piatto con circa 10 dollari.

Pavlova

Foto di ponce_photography|Pixabay

La pavlova è il dolce simbolo dell’Australia, diventato famoso in tutto il mondo anche attraverso i programmi di cucina. È formata da strati di meringa, panna montata e frutta fresca.

Come si può immaginare è estremamente dolce e calorico. Si consiglia di mangiarne a piccole porzioni, e non solo per una questione dietetica: quantità più grandi potrebbero causare disgusto invece che piacere!

Surprise Papaya

Nel periodo estivo (che in Australia va da dicembre a febbraio) la Surprise Papaya è uno degli alimenti più richiesti.

Si tratta molto semplicemente di papaya tagliata a metà, svuotata e riempita con una macedonia il cui ingrediente principale non può che essere… la papaya.

Insalata di mango

Foto di ponce_photography|Pixabay

Molti ristoranti a Sydney propongono un contorno abbastanza particolare per i palati italiani, cioè la mango salad, insalata di mango.

Alcuni, preferiscono presentare la variante con mango e gamberetti, anche se è più rara. Senza dubbio si tratta di un piatto fresco e molto leggero per contrastare i sapori dei piatti salati con un po’ di dolcezza.

Lonely Planet Sydney [Lingua Inglese]
Lonely Planet Sydney [Lingua Inglese] * - Copertina flessibile (256 pages)
Di Lonely Planet (Autore), Symington, Andy (Autore)
Prezzo: 17,50 €
7 Nuovi da 17,50 €0 Usati
(* = link affiliato / fonte immagine: Programma Affiliazione di Amazon)