Diretto nella capitale svedese? Questa breve guida ti illustrerà in alcuni punti cosa mangiare a Stoccolma

La capitale della Svezia ha un particolare fascino che unisce tradizione, innovazione ed efficienza.

Scoprirla vuol dire seguire un itinerario anche di tipo gastronomico, alla ricerca del cibo tradizionale svedese che negli anni ha subìto influenze che lo hanno reso irresistibilmente impeccabile.

Kaldolmar

I kaldolmar costituiscono il piatto che più di tutti rappresenta la cucina svedese, perché hanno sostanzialmente di tutto.

Apprezzati sia dagli autoctoni che dai turisti, i kaldolmar sono degli involtini preparati con foglie di cavolo ripiene di riso e carne di manzo tritata. Vengono poi cotti nel burro e ripassati in forno.

L’accompagnamento tipico di questo piatto è la marmellata di frutti di bosco, immancabile sulle tavole svedesi. Un piatto perfetto dopo una bella passeggiata

Gravlax

Se vai a Stoccolma non puoi non mangiare il salmone, piatto della tradizione gastronomica svedese.

Il gravlax è una pietanza a base di salmone marinato in zucchero, sale e aneto. È in realtà questa marinatura agrodolce a dare il nome al piatto.

Spesso è accompagnato da un’insalata di patate lesse che addolcisce un po’ il gusto prorompente della marinatura.

Raggmunk

Le patate a Stoccolma non mancano mai. Il raggmunk è un piatto a base di frittelle di patate grattugiate, preparate con latte, farina e a volte anche con uova sbattute.

Queste frittelle vengono servite con carne di maiale e la solita marmellata di frutti di bosco che tanto caratterizza la cultura culinaria del paese.

Kottbullar

Queste polpette potresti averle già assaporate in Italia, rese celebri dal noto mobilificio Ikea.

Le kottbullar sono le famose polpette svedesi preparate con maiale, vitello e manzo affogate poi da una salsa a base di panna e servite con purè di patate. Neanche in questo caso mancherà la marmellata di frutti rossi ad accompagnare il piatto.

Falukorv

Gli appassionati di salsicce non possono saltare questo piatto. Le falukorv sono un cibo nazionale riconosciuto e protetto nella sua originale produzione (una sorta di DOP svedese).

Si tratta di una salsiccia di maiale che può essere mangiata sia bollita che alla griglia e che ha in sé il vero sapore dell’insaccato nordico.

Semlar

I semlar sono il dolce tipico di Stoccolma: un morbidisso panino dolce che ci farà sentire il sapore delle mandorle accompagnato dalla soffice panna montata che lo riempie.

Questo panino è tipico del periodo pasquale, tuttavia oggi viene comunemente consumato a colazione o per merenda… perché la Pasqua viene una sola volta all’anno e non vale la pena attendere!

Bullar

Anche questo dolcetto potresti averlo già assaggiato in Italia, nella famosa catena di arredamento svedese. Le bullar sono spirali sofficissime che profumano di zucchero e cannella e che non smetteresti mai di mangiare.

Di questo dolce esiste anche la versione al cardamomo, chiamata kardemummabulle, ma anche quelle alla vaniglia, alla mandorla, al pistacchio.

Rabarberpaj

La rabarberpaj è una torta al rabarbaro arricchita con un pizzico di cardamomo e una generosa spolverizzata di zucchero a velo alla fine.

Le paj, in generale, ossia le torte, sono un punto forte della produzione dolciaria di Stoccolma. Potrai trovare la classica appelpaj, la torta di mele, ma anche la blabarpaj, che è quella ai mirtilli e la hallonpaj, la torta ai lamponi.