La cucina francese è famosa in tutto il mondo per le sue ricette particolari e raffinate, tanto da essere riconosciuta Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.

Se hai in programma un viaggio nella capitale d’Oltralpe, ci sono alcune pietanze che dovresti assolutamente assaporare. Scopriamo cosa mangiare a Parigi!

Foie Gras

Foie gras

Foto di Luigi Anzivino | Flickr

Iniziamo con una pietanza tradizionale quanto controversa.

La traduzione di foie gras è fegato grasso. Nonostante qualcuno possa storcere il naso all’idea di mangiare un piatto così particolare, chi l0 ha assaporato ne garantisce la bontà. È il piatto tipico francese per eccellenza.

Si tratta di fegato d’anatra oppure di oca cotto al vapore. L’ideale sarebbe spalmare il fegato su una baguette (rigorosamente acquistata in una boulangerie e non al supermercato!).

Impossibile non inserirlo nell’elenco di cose da mangiare a Parigi, se non altro per dovere di cronaca, ma è altrettanto doveroso far presente la tecnica utilizzata per produrlo, ossia l’alimentazione forzata degli animali. Non è un caso che esistano movimenti e organizzazioni che ne chiedono il bando.

Coq au Vin

Coq au vin

Foto di Neeta Lind | Flickr

Questo piatto tipico della cucina francese, con varianti territoriali, vede come protagonista la carne di gallo, oggi frequentemente rimpiazzata da quella di pollo. Coq au vin vuol dire galletto al vino.

La carne viene fatta marinare con sedano, carote, vino rosso per circa 48 ore, in modo che assorba tutti i sapori del composto in cui è bagnata. Una preparazione molto lunga i cui risultati sanno ricompensare la fatica impiegata.

Per gustarlo è importante scegliere il ristorante giusto, che sappia rispettare la ricetta ma soprattutto i tempi di preparazione. Quando cerchiamo un locale sul web, diamo un’occhiata ai commenti in lingua francese, quelli più attendibili.

Omelette

Omelette

Foto di Varaine | Wikimedia

Uova e formaggio sono alla base di questo piatto parigino molto semplice da preparare, e disponibile in una serie di infinite varianti.

La particolarità di questa ricetta è proprio questa: si può aggiungere qualsiasi ingrediente gradito. Prosciutto cotto o altri salumi, pomodori e perfino insalata. La versione originale è però quella semplice segnalata prima.

È in buona sostanza una frittatina sottile, ma non può non essere segnalata perché fa parte della tradizione culinaria francese.

Soupe à l’oignon

Zuppa di cipolle

Foto di Varaine |Wikimedia

La soupe à l’oignon è la tradizionale zuppa di cipolle. Insieme ai precedenti, è uno dei piatti più conosciuti al mondo della gastronomia francese.

Se le cipolle regnano sovrane nella ciotola (bol), a renderla così gustosa ci sono anche burro, vino bianco, brodo di pollo, alloro, timo, pepe, groviera e pane raffermo.

Le cipolle vengono rosolate e insaporite di vino bianco e brodo di pollo. Dopo aver fatto cuocere il tutto per circa 40 minuti, la zuppa viene servita calda.

Quiche

Quiche

Foto di saritalarson|Pixabay

La quiche è una torta salata, uno sformato con base di pasta sfoglia ripiena di uova, verdure, salumi e formaggio.

In buona sostanza, come avviene anche per l’omelette, l’ingrediente fondamentale è costituito dalle uova, da farcire a seconda dei gusti.

Può essere facilmente assaporata perché acquistabile a singole porzioni nei cafè e nelle boulangerie.

Escargot

Escargots

Foto di J. Patrick Fischer | Wikimedia

Se si dovesse utilizzare un simbolo per rappresentare la cucina di Parigi, allora si utilizzerebbero le lumache.

Escargot infatti significa lumaca e, anche se l’idea di mangiarle può non piacere a molti, in realtà sono molto saporite e gustose.

Spesso sono insaporite da burro, ma c’è anche chi le preferisce con il sugo.

Galette Bretonne

Galette bretonne

Foto di Misaochaaan | Wikimedia

La galette bretonne, nota anche come crêpe bretonne, è una crespella salata dalle origini chiare origini bretoni (Francia Settentrionale). Sarebbe meglio assaggiarla nel suo luogo d’origine, ma a Parigi non mancano i ristoranti e i cafè che la ripropongono.

Il suo colore scuro è dovuto al grano saraceno, il suo ingrediente fondamentale. Si stende su un piatto, si aggiungono gli altri ingredienti (salumi, formaggi, uova, verdure, ecc.) per poi ripiegarla ai lati per ottenere una forma squadrata.

Fondant au chocolat

Fondant au chocolat

Foto di Rama|Wikimedia

Parigi è famosa anche per i suoi dolci strepitosi, tra cui il cosiddetto troviamo il sensazionale fondant au chocolat.

Un dolce con un impasto al cioccolato, solitamente fondente, che alla prima forchettata rivela la sua anima morbida e “appiccicosa”. Irresistibile per gli amanti del cioccolato. Siete avvisati.

Parigi. Con carta estraibile
Parigi. Con carta estraibile * - Copertina flessibile (447 pages)
Di Le Nevez, Catherine (Autore), Pitts, Christopher (Autore), Williams, Nicola (Autore)
Prezzo: 21,00 €
Risparmi: 2,00 € (9%) (9 %)
1 Nuovi da 21,00 €2 Usati da 16,10 €
(* = link affiliato / fonte immagine: Programma Affiliazione di Amazon)