Guida pratica al trasferimento dall’aeroporto al centro di Eindhoven (o verso Amsterdam)

L’aeroporto di Eindhoven, nei Paesi Bassi, è uno scalo minore ma molto popolare grazie ai voli low cost che vi atterrano.

I viaggiatori approfittano delle offerte per visitare la città oppure per raggiungere Amsterdam.

In questa guida vediamo come arrivare al centro di Eindhoven dall’aeroporto, con qualche nota sul trasferimento verso la più nota città olandese.


Cose da sapere

L’aeroporto di Eindhoven (EIN) si trova appena fuori dall’omonima città (di circa 220mila abitanti), situata a sud dei Paesi Bassi, nella provincia del Brabante Settentrionale.

È dotato di un solo terminal con 12 gates. I primi dieci (1-10) si trovano a piano terra, mentre per raggiungere i rimanenti (11-12) occorre spostarsi al primo piano.

Gli aeroporti più vicini a questo scalo sono Weeze (54 km), Maastrich-Aachen (66 km) e Anversa (71km). Lo scalo olandese più vicino è invece quello di Rotterdam, che dista 86 km.

Bus e shuttle

Il trasporto pubblico della provincia di Brabante è ben organizzato.

Per arrivare a Eindhoven dall’aeroporto sono disponibili due linee di autobus, la linea 400 e la linea 401.

La linea 400 si distingue soprattutto per la scritta di Airport Shuttle, così chiamata perché collega in via diretta aeroporto e città, senza deviazioni. Il suo percorso ha una durata di 21 minuti circa.

La linea 401 prevede invece diverse fermate (è un bus locale e non una navetta), dunque impiega più tempo per giungere al centro. In compenso parte con una maggiore frequenza e impiega circa 30 minuti per arrivare a destinazione.

La Linea 400 (Airport Shuttle) collega direttamente città e aeroporto

Se invece siamo diretti a Amsterdam, la soluzione più comoda ed economica per il transfer è lo shuttle TerraVision.

I biglietti del bus

Innanzitutto bisogna scegliere se acquistare un biglietto singolo o una carta magnetica su cui ricaricare diversi titoli di viaggio (opzione migliore per chi rimane più di un giorno in città).

Il biglietto singolo ha un costo di 3,75 € e non può essere usato per cambiare linea o mezzo di trasporto. È valido per una sola tratta.

La carta magnetica OV-chipkaart può essere ricaricata con diversi titoli di viaggio

La OV-chipkaart in versione Anonymous (non nominale) è la carta ricaricabile adatta ai turisti.

Può essere acquistata al prezzo di 7,50 € ma ha una durata di 5 anni. Vale a dire che possiamo ricaricarla con biglietti elettronici fino alla sua scadenza.

In alternativa si può acquistare una OV-chipkaart in versione Disposable (usa e getta). È consigliata solo se la permanenza in città e dintorni è molto breve; in caso contrario è più dispendiosa della OV Anonymous.

Non si consiglia l’acquisto del biglietto singolo a meno che Eindhoven non rappresenti solo un luogo di passaggio.

I titoli di viaggio possono essere acquistati presso gli sportelli del trasporto pubblico, ai distributori automatici che si trovano in ogni stazione e fermata, nelle edicole e nei supermercati.

Dopo l’acquisto non dimentichiamo di ricaricare la carta con i titoli di viaggio che ci servono! La carta magnetica è solo un “contenitore”.

Alcune macchinette potrebbero non accettare le carte di pagamento, per cui si consiglia di avere sempre con sé contanti e monete.

Quando il nostro viaggio giunge al termine, avremo la possibilità di farci rimborsare il credito rimasto sulla carta (l’operazione costa 1 euro) oppure di tenerla con noi in vista di un ritorno nella stessa provincia dei Paesi Bassi.

Treno (Eindhoven – Amsterdam)

Non esistono collegamenti ferroviari tra l’aeroporto e il centro della città di Eindhoven, tuttavia il treno dà la possibilità di trasferirsi da Eindhoven a Amsterdam.

Molti viaggiatori scelgono di atterrare in questo scalo per poi muoversi verso la capitale olandese.

Dovremo raggiungere la stazione centrale della stessa cittadina. Il metodo più economico per farlo è il biglietto singolo del trasporto pubblico (circa 4 €a persona). Raggiunta la stazione, ci toccherà acquistare il biglierro per il treno verso Amsterdam (circa 25 €).

A conti fatti, per trasferirsi dall’aeroporto di Eindhoven a Amsterdam spenderemo circa 30 € a persona.

Molto più comodo lo shuttle: parte dallo stesso aeroporto e fa risparmiare (vedi offerte TerraVision).

Taxi

Il taxi è certamente l’alternativa più comoda tra tutte per raggiungere il centro città, ma allo stesso tempo la più costosa. In media, il trasferimento avrà un costo di 25-30 euro.

La buona notizia è che da qualche anno è disponibile anche Uber, grazie al quale si ha un servizio taxi con costo ridotto (si stima intorno ai 20 euro). Puoi scaricare gratuitamente l’applicazione su Google Play (Android) e su App Store (iOS).

I taxi hanno uno spazio riservato fuori all’aeroporto. Si individua facilmente grazie all’insegna.

Noleggio auto

C’è però chi non vuole rinunciare al noleggio auto per arrivare dritti alla destinazione finale con maggiore comodità.

Nei paesi nord-europei, le auto private sono generalmente un’opzione sconsigliata… soprattutto quando parliamo di Paesi Bassi.

Il trasporto pubblico è efficiente e il mezzo alternativo preferito è la bicicletta! Per abitudini e motivi ambientali, il noleggio auto potrebbe avere costi elevati.

In ogni caso, se non possiamo farne a meno (quando si è in gruppo potrebbe essere perfino economico dividendo le spese) si consiglia di prenotare online sfruttando i siti che effettuano confronti dei costi. Tra i più affidabili si segnala Happy-Car.it