Durante l’organizzazione dei viaggi si sente (e si legge) sempre più spesso il termine aparthotel.

In questo articolo spieghiamo cos’è, quali sono le differenze con le classiche soluzioni di alloggio e quando è indicata tale scelta.

Cos’è l’aparthotel?

Con il termine aparthotel si indica un vero e proprio appartamento che però fa parte di una struttura alberghiera. Da qui il nome formato apartment + hotel.

A differenza di una stanza d’albergo, ogni locale di un aparthotel offre anche una cucina dotata di frigo, fornelli ed elettrodomestici. Le camere degli hotel consistono invece in una semplice camera da letto con bagno.

Questa soluzione si distingue dal classico hotel anche per il prezzo, stabilito seguendo una sorta di regime forfettario, cioè in base al numero dei giorni in cui si utilizzerà il locale o il monolocale – e non in base al prezzo per persona, metodo utilizzato invece dagli hotel.

Aparthotel cucina camera da letto

Gli aparthotel possiedono solitamente un parcheggio privato riservato ai clienti che vi soggiornano, che può essere gratuito o meno. Questo fattore dipenderà esclusivamente dal tipo di aparthotel scelto.

Per quanto riguarda gli animali e il loro soggiorno, questo deve essere prima richiesto al personale del residence o indicato espressamente nel modulo di prenotazione. Di solito sono ammessi gli animali domestici, ma farli entrare non è un obbligo degli aparthotel: se abbiamo con noi un amico a quattro zampe, assicuriamoci che possa accedere alla struttura ancor prima di prenotare.

Altra caratteristica degli aparthotel è che si può usufruire dei servizi accessori, come ad esempio la piscina o la spa (se è presente) senza costi aggiuntivi. A seconda della struttura, potrebbero inoltre essere presenti bar, ristorante e altri servizi.

Come si prenota un aparthotel?

Per prenotare il soggiorno all’interno di un aparthotel si possono sfruttare i motori di ricerca specializzati come Booking.comHotels.com

In alternativa, si può effettuare una ricerca su Google o simili digitando “aparthotel” e il nome della città. I risultati ci permetteranno di accedere direttamente ai siti web appartenenti alle strutture del luogo e di evitare così le commissioni dei siti intermediari.

Per prenotare, ci si può servire sempre di uno di questi mezzi e spesso è possibile pagare direttamente online anziché in contanti.

Si consiglia sempre di dare un’occhiata – su diversi siti e non esclusivamente su quello dove ci apprestiamo a prenotare – alle recensioni riguardanti la struttura che ci interessa.

Come negli alberghi, anche quando si prenota all’interno di un aparthotel si deve tener conto degli orari di check-in e check-out. Per il primo, generalmente si svolge dalle 14:00 alle 19:00, mentre il secondo dovrebbe avvenire entro le ore 12:00.

Quando scegliere un aparthotel?

Gli aparthotel sono pensati per offrire insieme la libertà di una casa privata e la comodità dei servizi alberghieri. Per questo motivo viene scelto generalmente dai viaggiatori che si intrattengono più di 2-3 giorni e che dunque hanno necessità di un posto dove poter cucinare e rilassarsi.

Chi si intrattiene solo per un fine settimana, invece, è difficile che senta l’esigenza di cenare a casa o trascorrere qualche ora di relax davanti alla tv. In tal caso dovrebbe essere sufficiente la classica camera d’albergo.

La soluzione dell’aparthotel può essere conveniente anche per quei viaggiatori che devono seguire diete particolari – o semplicemente per chi non vuole spendere troppo in ristoranti e accontentarsi di cibi già pronti. Con un po’ di organizzazione, dunque, l’aparthotel consente anche di risparmiare ed evitare problematiche legate a specifici regimi alimentari.

Un altro elemento da tenere in considerazione è la disponibilità di posti. Alcuni aparthotel sono strutturati per ospitare più di 2 o 3 persone, dunque parliamo di una soluzione adatta anche a piccoli gruppi.