Prima volta in aereo? Ecco le cose da sapere per non incorrere in inutili problemi!

Le procedure per check-in e controllo di sicurezza in aeroporto suscitano talvolta più ansia dello stesso volo. Capita soprattutto a chi si accinge a prendere l’aereo per la prima volta, tuttavia non c’è nullla da temere.

Basta seguire alcune semplici regole per evitare gli imprevisti più comuni. Di seguito un elenco delle cose da sapere prima di andare in aeroporto.


Contrallare le regole sui bagagli

Sono due i regolamenti che devono essere rispettati: quello per la sicurezza, applicato in tutti gli aeroporti del mondo, e quello delle singole compagnie aeree.

I regolamenti delle compagnie aree riguardano bagagli in cabina, bagagli in stiva, trasporto di animali o di strumenti speciali.

Molte compagnie, soprattutto low cost, consentono di portare un solo bagaglio in cabina; altre addirittura la sola borsa oppure uno zaino.

Queste restrizioni non sono dovute a motivi di sicurezza, bensì per consentire alla compagnia di guadagnare qualche decina di euro in più su un biglietto pagato poco.

È vivamente consigliato di verificare le regole sui bagagli della compagnia aerea che si utilizza. Non dimenticate che tali norme vengono modificate in modo frequente (Ryanair le ha cambiate due volte nel giro di due anni), dunque ad ogni viaggio diamo un’occhiata.

dimensione bagaglio a mano

Leggi anche: WizzAir, le regole per il bagaglio a mano

Il bagaglio a mano ha un peso compreso tra gli 8 e i 10 chili, mentre quello da stiva tra i 15 e i 23 chili. Qui trovate una lista esaustiva delle misure accettate dalle compagnie aeree che sono attive in Italia e all’estero: Misure e peso del bagaglio a mano per compagnia aerea.

Cosa accade se non si rispettano misure, peso e numero di bagali? Il biglietto pagato 20 o 30 euro verrà a costare caro. A seconda della compagnia, si applicheranno sovrapprezzi intorno ai 50 euro oppure in base al peso in eccesso.

Nonostante i regolamenti siano pubblici e accessibili su internet, molti viaggiatori si presentano con bagagli extra per poi inveire ingiustamente contro le hostess per l’applicazione del sovrapprezzo.

Informarsi prima del viaggio e acquistare un bagaglio extra (se necessario) fa risparmiare tempo e denaro.

Leggi anche: Ryanair, le regole per il bagaglio a mano

Liquidi, contenitori e contenuto

Armi ed oggetti pericolosi non possono entrare in aeroporto: saranno individuate ai raggi X e sequestrate.

Un’altra regola poco amata dai viaggiatori riguarda l’acqua. Sebbene sia possibile acquistarne dopo aver passato i controlli, le bottiglie di acqua saranno sequestrate come il più pericoloso degli oggetti. Non c’è sete che tenga, i controlli sono inflessibili rispetto all’acqua.

Ci sono restrizioni anche rispetto ad altri tipi di liquidi, come le creme e i cosmetici. Le confezioni di non devono superare i 100ml di volume. Ad esempio, un comune flacone di shampoo non potrà entrare in aeroporto. Saremo costretti a lasciare ai controlli anche un semplice vasetto di crema idratante da 150ml.

Se i flaconi non superano 100ml invece non ci saranno problemi: è possibile trasportarli nel bagaglio a mano in una bustina di plastica trasparente richiudibile, che si può acquistare nei supermercati più forniti o nelle profumerie. Inoltre saranno disponibili anche in aeroporto, ma per comodità meglio preparare tutto a casa.

cose da sapere prima di arrivare in aeroporto

Nel bagaglio a mano è possibile portare con sé complessivamente 1 litro di liquidi (quindi dieci flaconi da 100ml).

Computer, tablet, smartphone

Viaggiare con al seguito dispositivi elettronici non si tratta di un capriccio ma di pura necessità. Lo smartphone serve, oltre che a comunicare, anche a non perdersi e a girare ogni angolo del mondo come un abitante del posto. Con il computer molte persone ci lavorano, in remoto, ovunque esse siano. Il tablet è a metà tra i due e può servire, seppur con dei limiti, a tutte le evenienze qui elencate.

Non vi è dubbio sul fatto che sia concesso il trasporto dei dispositivi elettronici in aeroporto, ma non dimentichiamo – ai controlli di sicurezza – di tirarli fuori e posarli nella vaschetta per il controllo ai raggi X. Del resto sono gli stessi addetti ai controlli a porre esplicitamente la domanda.

Nel bagaglio a mano o nella borsa che abbiamo con noi, dunque, mettiamo computer, smartphone e tablet in una posizione rapidamente accessibile, in modo da non dover aprire e scombussolare l’ordine per cui abbiamo tanto lavorato a casa. Ad esempio, computer e tablet possono essere conservati nella tasca esterna del bagaglio.

Leggi anche: Carte di imbarco virtuali e inconvenienti

Articoli vietati nei bagagli

Sono vietati sia nel bagaglio a mano sia nel bagaglio da stiva gli accendini a forma di arma da fuoco, le pistole (anche quelle giocattolo), le armi balistiche, le fionde, i fucili subacquei e tutti gli articoli considerati potenzialmente pericolosi.

L’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile (ENAC) mette a disposizione dei viaggiatori un elenco completo degli articoli vietati in volo. È bene leggere velocemente la lista, tuttavia è sufficiente utilizzare un po’ di buonsenso nella preparazione delle valigie!

Nel bagaglio da stiva è consentito portare ogni genere di articolo, comprese le bevande alcoliche che non contengono più del 70% di alcool, tranne le bombolette spray per la difesa personale, congegni d’allarme, esplosivi, materiali radioattivi, batterie per veicoli, sostanze infiammabili, irritanti, corrosive o infettive e torce subacquee con batterie inserite.